Enneagramma

E’ un simbolo esoterico usato anche in psicologia come mappa di tipi umani. Ideato dal mistico e filosofo armeno Georges Ivanovic Gurdjeff, si è diffuso con René e Vera Daumal negli anni trenta e poi con il russo Pietr Ouspenski e con il boliviano Oscar Ichazo dagli anni ’40 agli anni ’60 del secolo scorso.

Il simbolo si basa sui numeri magici 3 e 7, con 9 punti che individuano altrettanti tipi umani. Dagli anni ’60 in poi è applicato in ambito psicologico come strumento di semplificazione per gestire i vari tipi di personalità. Ad ogni tipo sono attribuite caratteristiche positive e negative, gusti e preferenze. Ognuno di noi ha un tipo dominante, che però può cambiare nell’arco della vita. I tipi sono numerati da 1 a 9 e, a seconda delle scuole, sono messi in relazione con i pianeti, con i vizi e virtù biblici, con animali simbolici. I 9 tipi si raggruppano in 3 aree: la testa, le viscere, il cuore (pensiero, azione, sentimento).

L’enneagramma in ambito aziendale può essere usato come mappa per selezionare il personale, scegliere gli elementi più adatti ad un team, mettere le persone giuste nel posto giusto.

L’immagine mostra una interpretazione della mappa, considerando che esistono varie altre interpretazioni.

enneagramma