FKA

atlante > formazione

Il metodo di instructional design FKA è un metodo agile ante litteram, perché è stato ideato nel 1970 da Paul A. Friesen.

Il chief learning strategist Conrad Gottfredson, riferendosi alla progettazione istruzionale, sviluppa così l’acronimo AGILE: “Align, Get set, Iterate and implement, Leverage and Evaluate” (allinea, imposta, esegui e implementa, usa e valuta).

Il metodo FKA parte dall’analisi (align) dei bisogni formativi, delle richieste del mercato, delle prestazioni richieste e di quelle proposte, di soluzioni dentro e fuori l’ambito della formazione. Quindi pianifica (get set) il progetto, dal contesto formativo ai prodotti all’analisi costi/benefici, rivedendo il piano (iterate) in base al feedback del cliente e degli altri stakeholder. Poi attua brevi cicli (implement e leverage) ADDIE e li ripete dopo le valutazioni (evaluate) con aggiustamenti in base alla relazione con il cliente.

agileQuesta è la dinamica agile del modello FKA. I cicli si ripetono se c’è qualcosa da modificare e migliorare, con processi ricorsivi tipici della complessità e della flessibilità agile.