Flow chart

Il flow chart o diagramma di flusso è la visualizzazione sinottica di un processo, ossia è una mappa che fa vedere a colpo d’occhio come si sviluppa una sequenza di eventi che da un inizio arriva ad un risultato finale.

Il processo può essere immaginario o intellettuale (algoritmo) o può riferirsi ad un sistema di produzione, ad un progetto, ad una organizzazione.

L’uso del flow chart si è sviluppato nell’ambiente informatico fin dagli anni ’50, ma poi si è diffuso in tutti gli altri campi che prevedono la gestione di progetti e processi.

Nella definizione e soluzione dei problemi il flow chart può essere utile per rappresentare tutti gli elementi che ne fanno parte, le loro relazioni, i flussi che vanno avanti, tornano indietro, si biforcano in due o più alternative.

Il flow chart può avere una struttura ad albero o a rete, oppure combinare le due strutture. Può essere rappresentato in due o tre dimensioni, a seconda della complessità del processo o dei processi che deve rappresentare.

Si compone di rettangoli, rombi e linee. I rettangoli rappresentano le azioni da fare o le dichiarazioni, i rombi rappresentano le domande o i salti condizionati, le linee i legami fra gli elementi logici.

Se ne comprende il funzionamento applicandolo ad un problema piuttosto semplice: che facciamo stasera? Le alternative sono uscire o restare in casa. Se restiamo in casa possiamo guardare la tv o leggere. Se usciamo possiamo andare al ristorante e poi al cinema, oppure in pizzeria e poi a fare quattro passi. Quando torniamo a casa possiamo guardare un po’ di tv o leggere, e poi dormire.

flowchartPossiamo rappresentare le alternative o il processo di scelta con un flow chart.  La rappresentazione rende molto più facile il controllo del processo e l’individuazione di punti critici, aiutandoci a definire e risolvere i relativi problemi. Se il processo si complica e si allunga diventa difficile seguirlo. In tal caso se ne può fare un diagramma per tappe generali, ognuna delle quali si collega a diagrammi più specifici. Per esempio, la voce “ristorante” può essere collegata ad un diagramma di flusso o ad una mappa sui ristoranti di una determinata zona, ordinati per tipologie e prezzi.