Matrice capacità-disponibilità

atlante > gestione a vista

Nel team building e nella distribuzione di incarichi e responsabilità, non bisogna tener conto solo della capacità del candidato, ma anche della sua disponibilità. Se rappresentiamo la capacità con testa, mani e piedi (capacità intellettuali, operative e logistiche), e la disponibilità con la faccia sorridente o scontrosa, e capacdispondisponiamo in un diagramma cartesiano la disponibilità sull’asse delle ascisse e la capacità su quello delle ordinate, abbiamo una matrice in  cui nel quadrante in basso a sinistra c’è una persona poco capace e poco disponibile, quindi del tutto inadatta a occupare quel posto o a partecipare a quel progetto; nel quadrante in basso a destra c’è una persona poco capace, ma assai disponibile. Se l’incarico è poco rischioso, può essere utilizzata per svolgere banali incombenze di supporto, altrimenti è pericolosa, perché la buona volontà la porta a darsi da fare a sproposito e a fare cose inopportune. Nel quadrante in alto a sinistra troviamo un tipo molto preparato, ma poco disponibile, perché non si sente adeguato al compito, non ha voglia di fare, non è motivato, non condivide gli obiettivi, non rispetta i capi. Infine, nel quadrante in alto a destra, abbiamo le persone capaci e disponibili, quindi le più adatte non solo a far parte del progetto, ma a condurre gruppi di lavoro e a motivare colleghi, dipendenti e superiori.

La capacità si misura con la valutazione delle competenze specifiche del lavoro da svolgere, e con quelle più generiche. La disponibilità si misura con il livello di motivazione e condivisione degli obiettivi, la capacità di relazionarsi con gli altri, e quella di partecipare a progetti e programmi. Le competenze si migliorano con la formazione, la disponibilità con l’incentivazione (premi e riconoscimenti) e la motivazione (senso di appartenenza, coinvolgimento, buon rapporto leader/follower), e col mettere la persona giusta al posto giusto.

capaceSe vuoi, richiedimi un programmino excel (info@umbertosantucci.it) con cui puoi valutare con indici da -10 a +10 il livello di capacità e disponibilità dei tuoi candidati, per vedere dove si collocano e quindi per valutare quanto sono adatti a svolgere gli incarichi che pensi di affidare loro. A sinistra vedi il grafico che visualizza i risultati della classifica. Per una valutazione più completa dei candidati questa matrice va integrata con le matrici di Cipolla e di Gallup.