Medialità

atlante – nuove tecnologie

Nel contenitore della medialità raccogliamo tutte le articolazioni che riguardano i media con cui comunichiamo, sia a livello personale che a livello di massa, qui di seguito elencate e brevemente definite.

Emittente – chi emette e trasmette un messaggio.

Ricevente – chi riceve il messaggio.

Messaggio – contenuto, significato, contesto di ciò che si comunica.

Canale – mezzo con cui si veicola un messaggio, metodo di comunicazione come video, audio, immagini, eventi dal vivo, testo e così via, modalità di fruizione auditiva, visiva, tattile, cinestesica.

Medium, media – forma di realizzazione del messaggio codificata per un canale come un file di testo, un file video mp4, un file audio mp3, un file di immagine jpg, un poster, un banner.

Supporto – elemento di sostegno di un messaggio, supporto cartaceo, magnetico, digitale, analogico, carta, pellicola, nastro magnetico, memoria usb.

Piattaforma – qualcosa che contiene il canale e i media come YouTube, Instagram, Flickr, un centro commerciale, un cinema, un sito web e così via.

Formato – modello di organizzazione dei dati e dei messaggi (orizzontale, verticale, grande, piccolo); disposizione comune di piattaforme e canali, caratteristiche dell’esperienza, meccaniche di partecipazione, tutto ciò che regola, struttura e caratterizza un programma radiofonico o televisivo, o un gioco interattivo.

Dispositivo – qualcosa che consente al pubblico di accedere, interagire e pubblicare in piattaforme, come un PC, un tablet, un telefono cellulare e così via.

Multimedialità: comunicazione con media diversi sullo stesso canale (film sonoro o libro illustrato).

Multicanalità: diffusione dello stesso contenuto su canali diversi (annuncio pubblicitario radiofonico, spot video, banner web).

Convergenza: contenuti e contenitori interdipendenti che si combinano in strategie ed esperienze di comunicazione con canali, dispositivi, media diversi.

Intermedialità: passaggio da un medium all’altro grazie alle tecnologie digitali.

Crossmedialità: lo stesso messaggio su piattaforme digitali che gestiscono media e canali diversi (pubblicità ad un marchio come banner web, spot video e forum della comunità di utilizzatori).

Transmedialità: comunicazione che a tutti i requisiti precedenti aggiunge l’arricchimento progressivo dell’esperienza, grazie alla collaborazione del pubblico. Espansione della storia. Ogni contenuto è fruibile in maniera indipendente, senza propedeuticità. Gamification, realtà aumentata, storytelling transmediale.