Microlearning

atlante > formazione

Il microlearning è un modo agile di fare formazione autodiretta (l’utente cerca e sceglie quello che gli serve di imparare) e liquida (l’utente apprende durante la sua esperienza quotidiana).

Nel microlearning i contenuti formativi sono brevi, leggeri, facili da comprendere, fatti per essere usati su un tablet o uno smartphone mentre si stanno facendo altre cose, magari solo per risolvere un problemino limitato al compito che si sta svolgendo al momento.

Proprio perché piccoli ed autosufficienti, i contenuti possono essere aggiornati facilmente, la formazione non interrompe le altre attività ma si combina con esse, è il discente che sceglie il singolo contenuto o l’insieme di contenuti che rispondono meglio ai suoi bisogni.

Pillole formative multimediali, tutorial audio e video, help in linea, wizard, trucchi, suggerimenti, fanno parte di questo tipo di contenuti.

Chi usa il microlearning deve chiarire che cosa gli serve per poter giungere al contenuto giusto, e deve essere sufficientemente motivato a interrompere, anche se per poco, ciò che sta facendo, per dedicarsi alla comprensione del microcorso. Il rischio è non trovare ciò che serve, imparare poco o nulla, non riuscire a farsi un quadro d’insieme del problema. In un percorso di sviluppo personale e professionale ci vuole quindi un po’ di tutto, dai microcontenuti a schemi, mappe, quadri d’insieme, percorsi organici, teoria e pratica.

Le Pillole Formative Ax Skilla sono microcontenuti multimediali. Una pillola è dedicata ad un argomento specifico di cui dà un’idea piuttosto chiara in una decina di minuti.

pillole-skilla