Il metodo Story Lab

exploringNella seconda edizione di Exploring Elearning (Milano, Officine del Volo, 1 e 2 dicembre 2016) mi è stato affidato un laboratorio permanente sullo storytelling, per presentare un metodo pratico per costruire storie che abbiano un capo, un corpo e una coda e servano a comunicare e formare in modo efficace. Il metodo fonde il famoso “Viaggio dell’Eroe” di Chris Vogler con gli Story Cubes, dadi combinatori per generare storie.

Continua a leggere Il metodo Story Lab

Intelligenza collettiva e connettiva

Ti capita di partecipare a riunioni, contribuire con una tua opinione a prendere decisioni, sottoporre un tuo testo a modifiche di altri e modificare i testi di altri, votare, rispondere a un sondaggio? Ti sei trovato nella situazione in cui il problema era troppo complesso perché tu potessi affrontarlo da solo, e perciò ti serviva mettere le tue idee a ribollire nella pentola insieme con le idee degli altri? Continua a leggere Intelligenza collettiva e connettiva

Il poster lab, un nuovo strumento di formazione blended

exploring elearningIl poster lab è un modello di formazione sviluppato da Amicucci Formazione con il supporto scientifico dell’Università di Macerata e della Luiss. E’ una unità di apprendimento blended autoregolantesi ed autoapprendente, al tempo stesso è un gruppo di lavoro che apprende operando, e un gruppo di formazione che produce imparando. Continua a leggere Il poster lab, un nuovo strumento di formazione blended

Le motivazioni del manager di medio livello

Il manager di medio livello è una figura che nelle organizzazioni sta a metà fra dipendenti e superiori, collaboratori interni e consulenti esterni, clienti e fornitori, per i quali spesso è l’unico rappresentante dell’azienda, anche se di fatto conta poco o niente. Quanto è motivato e contento del suo lavoro e della sua posizione? Continua a leggere Le motivazioni del manager di medio livello

Luoghi comuni per consulenti e formatori

Nella mia lunga esperienza di formatore e consulente, sono arrivato alla conclusione che potremmo utilizzare un po’ di creatività e le opportunità della crisi mondiale per rivedere i principi che andiamo predicando più o meno vanamente ad aziende refrattarie e preoccupate solo dell’oggi, e che quindi sono diventati poco più o poco meno di luoghi comuni staccati dalla realtà.

Eccone alcuni. Continua a leggere Luoghi comuni per consulenti e formatori

la mia formazione

La formazione si integra con la consulenza, perché, come dice Edgar Schein, la consulenza è una relazione di aiuto in cui chio ha bisongo di aiuto è il cliente, chi è in grado di dare aiuto è il consulente. Nella relazione di aiuto non è tanto efficace somministrare soluzioni preconfezionate, quanto entrare nel problema del cliente e nel processo che lui adotta per risolverlo, aiutandolo a risolverselo da solo. Il mio metodo di formazione quindi è un vero e proprio problem solving, perché se dopo l’intervento di formazione non si è almeno avviata la soluzione del problema del cliente, tutto è stato inutile, e ha sprecato tempo e soldi. Continua a leggere la mia formazione