Le immagini

Le immagini in senso lato sono tutte le rappresentazioni visive di qualcosa, da un concetto ad un sentimento, da un grafico ad una mappa, da un quadro ad un film. Come tali, sono alla base di qualsiasi processo di gestione a vista.

In senso stretto nella gestione a vista le immagini sono rappresentazioni visive che vanno dalla raffigurazione di qualcosa di concreto, come il ritratto o la foto di una persona, di un oggetto o di un ambiente, alla rappresentazione di qualcosa di astratto, come strutture, gerarchie, relazioni, sensazioni, miti e divinità.

L’illustrazione, la fotografia, il cinema, le arti visive, gli scanner, producono l’enorme quantità di immagini che fin dalla preistoria abbiamo usato e più che mai usiamo oggi.

Le immagini possono essere fisse, come una foto o un quadro, o in movimento, come un film. Sono singole quando rappresentano una situazione “congelata”, o in sequenza quando rappresentano una successione di eventi, una diacronia.

Possono essere usate da sole, o combinandole con parole e suoni, dai fumetti ai film.

Possono essere statiche come l’illustrazione di un libro, o dinamiche come gli ambienti interattivi di un videogame.

17000 anni di evoluzione delle immagini, dal cavallo dipinto insieme con altri animali nelle grotte di Lascaux quindicimila anni prima di Cristo, al cavallino costruito oggi con un software di modellazione 3d.

Pubblicato da

Umberto Santucci

Sono un consulente e formatore di comunicazione, problem solving, project management, mappe mentali e altri strumenti di visualizzazione e controllo, creatività. Sembrano tante cose diverse ma sono aspetti della stessa competenza: definire correttamente e risolvere problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *